Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 42414 del 01.03.2017

: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/gestimp/public_html/includes/unicode.inc on line 311.
in
L'Agenzia delle Entrate è intervenuta con proprio Provvedimento n. 42414 del 01.03.2017 al fine di adeguare le istruzioni alle importanti novità introdotte dalla Legge n. 76 del 20.05.2016 recante “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 118 del 21.05.2016 ed entrata in vigore il 05.06.2016, più nota come Legge Cirinnà.
In particolare l'articolo 1 comma 20 della suddetta Legge introduce l'equiparazione del concetto di “coniuge” a quello di “unito civilmente”, ovvero con riferimento a coloro che hanno sottoscritto un contratto di “unione civile” tra appartenenti allo stesso sesso.
Tale equiparazione produce effetti ai fini fiscali con riferimento a detrazioni per “uniti civilmente a carico”, a detrazioni per spese eventualmente sostenute per conto dell'”unito civilmente a carico” e soprattutto in relazione alla possibilità di presentare il Modello 730 congiunto.
L'estensione con riferimento al partner “unito civilmente” rileva solo in capo al partner dello stesso sesso e non già né ai fini delle “convivenze civili” di cui comunque si occupa la Legge n. 76/2016 né soprattutto in relazione al figlio eventualmente a carico di uno dei due partner; la Legge infatti non prevede in alcun modo la possibilità che uno dei due partner “unito civilmente” possa procedere con l'adozione del figlio dell'altro partner il quale pertanto da un punto di vista fiscale rimarrà esclusivamente a carico del genitore biologico o adottivo.